Istat: crisi Covid ha spazzato via 596 mila posti di lavoro

9 Febbraio 2021, di Mariangela Tessa

Dicembre nero per mercato del lavoro italia. Lo segnala l’Istat nella nota mensile sull’andamento dell’economia italiana, che ha mostrato a dicembre “decisi segnali negativi, con un calo congiunturale dell’occupazione e un aumento della disoccupazione e dell’inattività, interrompendo il processo di recupero dei mesi precedenti”.

Considerando la media del quarto trimestre rispetto allo stesso periodo del 2019, è possibile, secondo l’Istat, cogliere una “prima indicazione complessiva dell’impatto della crisi sul lavoro: le forze di lavoro hanno segnato un calo di 596mila unità, con un contributo negativo sia degli occupati (-432mila unita’) sia dei disoccupati (-164mila unità) che, in parte, si è tradotta in un aumento degli inattivi (+429mila unita’)”.