Istat: cresce l’export italiano, specie verso Cina, Russia e Turchia

26 Settembre 2017, di Alessandra Caparello

ROMA (WSI) – Segnali positivi arrivano dall’export italiano che nel mese di agosto, come rivela l’Istat, segna +4%. Bene anche per l’import (+2,5%) e il surplus commerciale che cresce di 2,53 miliardi, in aumento rispetto ad un anno fa (+2.127 milioni).

Ad agosto 2017, le esportazioni sono in forte aumento su base annua (+8,2%). La crescita è marcata per l’energia (+31,0%) e per i beni di consumo durevoli (+19,9%); di intensità minore per i beni intermedi (+8,0%) e i beni di consumo non durevoli (+7,5%). Anche le importazioni sono in espansione (+6,1%) coinvolgendo tutti i comparti, a eccezione dei beni strumentali (-8,0%) e dei beni di consumo non durevoli (-7,9%).

“Ad agosto 2017, rispetto allo stesso mese del 2016, l’export verso Cina (+26,6%), Russia (+20,9%), paesi MERCOSUR (+16,7%), Turchia (+14,5%) e Svizzera (+11,5%) aumenta in misura superiore rispetto a quello medio delle esportazioni. In flessione le vendite di beni verso i paesi OPEC (-5,9%), paesi ASEAN (-1,2%) e Stati Uniti (-1,1%). Gli acquisti da Russia (+54,7%), India (+14,8%) e paesi OPEC (+6,4%) registrano aumenti superiori a quello medio delle importazioni. Con riguardo ai paesi ASEAN (-11,2%) e Svizzera (-8,6%), si segnala invece un forte calo”.