Islanda: via libera alla legge che obbliga parità stipendi tra uomini e donne

30 Marzo 2017, di Mariangela Tessa

Via libera da oggi in Islanda alla legge che obbliga parità stipendi tra uomini e donne. Da ora in poi, le imprese con almeno 25 dipendenti sono obbligate a garantire e certficare a tutti i lavoratori pari retribuzione, indipendentemente da sesso, origine etnica o nazionalità. La legge, che era stata annunciata l’8 marzo proprio in occasione della Giornata Internazionale della Donna, fa parte del programma varato dallo Stato nordico con l’obiettivo di azzerare il divario retributivo di genere entro il 2022.