Islanda, popolo la spunta: premier si dimette dopo scandalo Panama Papers

5 Aprile 2016, di Daniele Chicca

Il premier islandese Sigmundur Gunnlaugsson ha deciso alla fine di lasciare l’incarico dopo che era stato fatto il suo nome e quello della moglie nello scandalo dei Panama Papers sui paradisi fiscali. Le dimissioni sono arrivate dopo che decine di migliaia di cittadini hanno circondato il Parlamento per protesta. Il popolo islandese lo accusa di aver perso ogni credibilità dopo che è emerso il coinvolgimento nel caso planetario della moglie, proprietaria di una società offshore.

Il capo di governo aveva in un primo momento ritenuto che fosse assurdo dimettersi, dal momento che la moglie aveva sempre pagato onestamente le tasse. I partiti all’opposizione avevano in ogni modo chiesto un voto di sfiducia e oggi dopo un incontro in aula ha preferito farsi da parte.