Isis, Europol lancia l’allarme: rischio di nuovi attentati in Europa

2 Dicembre 2016, di Alessandra Caparello

STRASBURGO (WSI) – Potranno esserci nuovi attacchi dell’Isis in Europa. A dirlo l’Europol in un suo rapporto diffuso oggi secondo cui i terroristi potrebbero colpire con autobombe e attacchi kamikaze in quei paesi che fanno parte della coalizione a guida americana in Siria e Iraq. Così si legge nel rapporto:

“Valutazioni di alcuni servizi di intelligence indicano che diverse decine di persone dirette dall’Isis potrebbero essere attualmente presenti in Europa con la capacità di commettere attacchi terroristici”.

E su chi afferma che in Italia ci sono timori per attacchi in vista del voto di domenica 4 dicembre per il referendum risponde il ministro degli Interni Angelino Alfano.

“Sono domande da affidare alla più grande cautela e prudenza. Lavoriamo giorno e notte con le nostre forze dell’ordine e la mia risposta è: non più di tutti gli altri giorni dell’anno. Siamo un Paese esposto come tutti gli altri Paesi che dalle torri Gemelle in poi compongono la coalizione anti-terrorismo e fin qui la prevenzione ha funzionato”.