Isis: distrutta la “banca centrale” del Califfato

12 Gennaio 2016, di Alessandra Caparello

MOSUL (WSI) – Duro colpo allo Stato Islamico. Alla prime luci dell’alba le forze aeree della coalizione guidate dagli Stati uniti d’America hanno attaccato la “banca centrale” dell’ Isis, un edificio a nord dell’Iraq,  Mosul per l’esattezza che conteneva il denaro del contrabbando di petrolio usato per pagare i miliziani dell’ Isis.

Come ha affermato una fonte vicina alla Casa Bianca:

“La coalizione militare guidata dagli Stati Uniti ha distrutto milioni di dollari di proprietà dello Stato islamico. I soldi provenienti da petrolio, saccheggi ed estorsioni” .

L’edificio è stato colpito con una bomba di 900 chili causando anche la morte di 5- 7 civili.

“Potevano essere oltre 50, ma abbiamo scelto di colpire all’ala e così abbiamo minimizzato le perdite di vite umane”.