Investitori affamati di oro, domanda sale ai massimi da tre anni

1 Agosto 2019, di Mariangela Tessa

Cresce la fame di oro tra gli investitori. Lo dimostra l’andamento della domanda del metallo prezioso, che ha toccato il massimo da  tre anni nella prima metà del 2019 per via della dalla richiesta delle banche centrali e degli investitori finanziari, secondo il rapporto del World Gold Council (CMO) pubblicato oggi. Nel complesso la domanda è salita dell’8% rispetto a quella del primo semestre del 2018 a 2.181,7 tonnellate.

La spinta verso il bene rifugio rappresentato dall’oro, secondo gli esperti, viene dai rischi globali che potrebbero essere innescati dalle tensioni nel Golfo Persico e tra Cina e Usa, dai conflitti commerciali.