Intesa Sanpaolo Vita entra in RBM Assicurazione Salute della famiglia Favaretto

20 Dicembre 2019, di Alessandra Caparello

Intesa Sanpaolo Vita entra con una quota di controllo nel capitale di RBM Assicurazione Salute, interamente posseduta dal Gruppo RBH, della famiglia Favaretto. La società, fondata nel 2007, è il terzo operatore in Italia nel mercato assicurativo salute con una quota del 17,7%, unico player indipendente, con 515 milioni di euro di premi lordi registrati, un utile netto di circa 37 milioni di euro, quasi 5 milioni di clienti.

Intesa Sanpaolo Vita, si legge nella nota, acquisterà direttamente per cassa il 50% +1 azione, al prezzo di 300 milioni di euro, entro luglio 2020. Successivamente salirà al 100% del capitale in modo progressivo dal 2026 al 2029, ad un prezzo di acquisto determinato secondo una formula mista – patrimoniale e reddituale – in base al raggiungimento di obiettivi di crescita prestabiliti.

Con l’acquisizione di RBM Assicurazione Salute – che prenderà il nome di “Intesa Sanpaolo RBM Salute” – il Gruppo Intesa Sanpaolo rafforza significativamente il proprio posizionamento domestico nel comparto ad alto valore aggiunto “danni, non auto”, cresciuto in Italia dell’8,8%2 nel periodo 2015-18 e con ulteriori prospettive di espansione per i prossimi anni.