Intelligenza artificiale, grave ritardo delle aziende italiane

12 Febbraio 2018, di Livia Liberatore

Secondo una ricerca del Politecnico di Milano, le aziende italiane sono in ritardo nello sviluppo di progetti di intelligenza artificiale. Solo il 56% delle imprese del Paese ha avviato progetti nel settore: una soluzione su quattro riguarda le chatbot, programmi a risposta automatica che simulano conversazioni reali. Ma anche nel resto del mondo lo sviluppo dell’AI non corre a grande velocità. Solo il 38% delle iniziative di AI individuate nel mondo è a regime, mentre “una su cinque, il 21%, è in corso di implementazione”, dicono gli autori della ricerca. I principali campi di applicazione riguardano l’Intelligent Data Processing e i Virtual Assistant o Chatbot.