Inps, prosegue il calo dei contratti stabili: -32,3% nei primi 10 mesi

19 Gennaio 2017, di Alberto Battaglia

Continua la frenata per le assunzioni a tempo indeterminato: secondo gli ultimi dati comunicati dall’Inps nel periodo compreso fra gennaio e novembre del 2016 le assunzioni stabili sono state 547mila in meno rispetto a quelle di un anno prima, con un calo pari al 32,3%. Come già più volte evidenziato il 2015 aveva beneficiato dell’ abbattimento integrale dei contributi previdenziali a carico del datore di lavoro per un periodo di tre anni, poi ridimensionato. Rallentano anche le trasformazioni dei contratti a termine verso la forma a tempo indeterminato (-34,8%).