Infrastrutture: ridotti i costi di 25 opere pubbliche prioritarie

24 Maggio 2016, di Alessandra Caparello

ROMA (WSI) – Ci sono 25 opere pubbliche prioritarie in Italia il cui costo ammonta a 90,1 miliardi di euro, circa il 32% del costo complessivo del Programma delle Infrastrutture strategiche 2015 (pari a 278,9 miliardi). A renderlo noto il X° Rapporto elaborato dal Servizi studi della Camera dei deputati per la commissione Ambiente in collaborazione con l’Anac.

Il costo di queste opere in realtà è stato ridotto rispetto al precedente Rapporto, per un valore pari al 16,4%. Il taglio è dovuto per lo più al calo dei costi di alcuni progetti in esecuzione come la A3 Salerno-Reggio Calabria e la SS 106 Jonica che dai 20 miliardi precedenti è passata ai 4,2 miliardi.

“Tali riduzioni sono imputabili alla nuova strategia di Anas per completare e mettere in sicurezza la  rete stradale nazionale, che privilegia gli interventi di sistemazione e messa in sicurezza della rete stradale esistente rispetto alle nuove opere”.