Infrastrutture energia, aumentano rischi cyber attacchi

15 Marzo 2017, di Mariangela Tessa

Dalla possibilità di black out molto estesi, come quello che a dicembre 2015 ha colpito l’Ucraina, fino a eventi catastrofici che potrebbero coinvolgere centrali nucleare. Sono alcuni degli scenari che rischiano di realizzarsi in caso di cyber attacchi, presentati in nuovo report della Commissione europea dal titolo “Cyber Security in the Energy Sector”, realizzato dagli esperti dell’Energy Expert Cyber Security Platform Expert Group.

Alla base delle preoccupazioni, la crescente interconnessione tra reti energetiche ed informatiche.

“Il settore energetico -mette in evidenza il report –  sta subendo modifiche sostanziali nelle infrastrutture, nella struttura dei mercati e nella sicurezza informatica. Con l’evoluzione delle minacce informatiche, la nostra infrastruttura è sempre più vulnerabile nei confronti degli attacchi cyber”.

Per restare in Italia, durante lo scorso anno, secondo i dati contenuti nell’ultimo rapporto Clusit, i cyber attacchi alle infrastrutture critiche, tra le quali quelle dell’energia, sono aumentati del 15% rispetto al 2015.