Inflazione Usa e Ue in aumento, dove andrà secondo gli analisti

11 Maggio 2021, di Mariangela Tessa

L’inflazione statunitense dovrebbe accelerare fortemente nei prossimi due mesi, con un’inflazione di fondo che dovrebbe avvicinarsi al 4% e un’inflazione “core” intorno al 3%; se poi gli effetti di base si attenueranno, l’inflazione “core” dovrebbe comunque rimanere intorno al 2,5% fino alla fine del 2022, cioè un livello più che adeguato per la Federal Reserve americana.

Sono le stime di François Rimeu, Senior Strategist, La Française AM secondo cui la situazione europea è diversa perché, anche se anche lì “vedremo effetti di base che spingeranno l’inflazione al 2% entro la fine dell’anno, essa dovrebbe poi scendere rapidamente verso l’1%.Questo aumento dell’inflazione, unito ai tassi reali estremamente bassi al momento, dovrebbe portare a un aumento dei tassi nominali americani nei prossimi mesi. Potremmo vedere il tasso d’interesse americano a 10 anni al 2% entro pochi mesi”.