Inflazione, presidente BoE Bailey: “I segnali d’allarme ci sono”

4 Novembre 2021, di Alberto Battaglia

La Banca d’Inghilterra ha deciso di rimandare, contro le attese, il rialzo dei tassi a dicembre. Tuttavia, per il presidente Andrew Bailey “i segnali d’allarme” sull’inflazione “ci sono”. La BoE ha deciso di mantenere il tasso di riferimento a 0,1% in attesa di ulteriori rafforzamenti sul mercato del lavoro ma dovrebbe essere la prima banca centrale – nel trio che include  Fed e Bce – a procedere con la stretta monetaria. Il mese scorso il capo economista della BoE aveva previsto che l’inflazione britannica avrebbe potuto raggiungere il 5% a inizio 2022.

“I segnali di avvertimento ci sono, i campanelli stanno suonando, per così dire, quindi dobbiamo guardare con attenzione, ed è quello che stiamo facendo”, ha affermato Bailey.