Inflazione in crescita nell’area Ocse: merito però delle componenti più volatili

6 Dicembre 2016, di Daniele Chicca

È salita l’inflazione nell’area Ocse a ottobre. L’indice dei prezzi al consumo si è attestato all’1,4% su base annua rispetto all’1,2% di settembre.

I prezzi dell’energia sono scesi a un ritmo più lento (-0,6%) rispetto al mese prima e anche l’inflazione dei prodotti alimentari ha visto attenuarsi la flessione. Depurata delle componenti più volatili come cibo ed energia, l’inflazione “core” – riporta sempre l’Ocse – è risultata invece in lieve calo, all’1,7% dall’1,8% precedente.