In malattia per tre mesi con i soldi pubblici: M5S contro politico affetto da sclerosi

2 Agosto 2016, di Alessandra Caparello

ROMA (WSI) – Il Movimento Cinque Stelle attacca l’assessore regionale della Lombardia Mario Melazzini, medico 57enne affetto da Sla che con regolare certificato medico per gravi motivi di salute avrebbe chiesto alla Regione di assentarsi dal 26 giugno al 26 settembre.

L’accusa dei Cinque Stelle riguarda la mancata rinuncia dell’assessore ai 2160 euro al mese di diaria. Da qui l’accusa, contenuta in una richiesta avanzata al presidente del consiglio regionale Raffaele Cattaneo:

“Consci e consapevoli del grave e reale stato di salute del consigliere Melazzini, che rispettiamo e crediamo sia giusto tutelare, contestiamo il suo comportamento inqualificabile che lede l’immagine delle nostre istituzioni. Chiediamo una revoca della diaria corrisposta e la restituzione di quanto versato e percepito impropriamente dallo stesso a titolo di rimborso spese forfettario”.