Impeachment, americani ancora divisi a metà nel giudizio sul presidente Trump

16 Dicembre 2019, di Alberto Battaglia

Dopo svariate settimane di audizioni pubbliche, dalle quali sono emerse nuove rivelazioni sulle presunte responsabilità di Trump nel caso Ucrainagate, l’opinione degli americani non è cambiata. Il Paese, a quanto risulta da nuovo sondaggio Npr/PBS NewsHour/Marist poll, resta spaccato fra un 48% che si dice contrario all’impeachment e il 47% che esprime un parere favorevole. Mercoledì la Camera dovrebbe sancire l’approvazione dei due capi d’accusa contro il presidente, abuso di potere e ostruzione del Congresso.

“E’ come se le audizioni non fossero mai avvenute”, ha dichiarato Lee Miringoff, direttore del Marist Institute for Public Opinion, “gli argomenti sono serviti solo a rafforzare le opinioni esistenti e tutti fanno il tifo per la loro parte”.

 Lo stesso sondaggio ha fotografato anche la popolarità dei canditati alle primarie democratiche: in testa rimane Joe Biden, con il 24% dei consensi, marcato stretto da Bernie Sanders (22%) ed Elizabeth Warren (17%). Mike Bloomberg, ultimo arrivato nell’agone politico, è visto solo al 4%.