Immigrazione: Merkel incita paesi Ue ad accordi Nord Africa in stile Turchia

23 Agosto 2016, di Mariangela Tessa

NEW YORK (WSI) – “Per tanti anni siamo stati contrari all’europeizzazione di questo tema, ma ora vogliamo più cooperazione europea”, ha dichiarato la cancelliera tedesca dopo l’incontro informale con il premier italiano Matteo Renzi e il presidente francese François Hollande in riferimento al tema dell’immigrazione.

La Merkel ha inoltre spronato i Paesi europei a raggiungere accordi con i Paesi nordafricani sul modello del controverso patto firmato con la Turchia per fermare il flusso di migranti diretti in Europa.

“Dobbiamo raggiungere accordi simili con altri Paesi, come quelli del Nord Africa, per controllare al meglio le rotte dei rifugiati nel Mar Mediterraneo”, ha dichiarato al quotidiano Neue Passauer Zeitung. “Accordi come questi sono nell’interesse degli stessi rifugiati”, ha aggiunto parlando dei rischi che corrono i migranti nell’attraversare il Mediterraneo sui barconi e delle somme di denaro che versano agli scafisti.

“E’ più sicuro per loro e hanno buone ragioni per restare in Turchia – ha spiegato facendo riferimento al patto con Ankara – vicino alla loro patria dove le barriere culturali e linguistiche sono minori” e “dovremmo lavorare per garantire che (questo accordo ndr.) duri”.