Immigrati: oltre 200 mila in Europa da inizio anno, 2.500 morti

31 Maggio 2016, di Mariangela Tessa

NEW YORK (WSI) – Un bilancio tragico quello di questi primi mesi dell’anno per i flussi migratori: sono circa 204.000 i migranti arrivati in Europa dall’inizio dell’anno attraverso il Mediterraneo e sono più di 2.500 quelli morti durante la traversata, di cui 880 la scorsa settimana. “Sono state perse circa 2.510 vite” nei primi cinque mesi dell’anno, contro i 1.855 migranti morti nello stesso periodo dello scorso anno, ha detto oggi a Ginevra il portavoce dell’Alto commissariato Onu per i rifugiati (Unhcr), William Spindler.

Tra i 204 migranti arrivati in Europa, tre quarti di loro, soprattutto siriani e afghani, sono giunti in Grecia entro la fine di marzo, prima della firma dell’accordo tra Unione europa e Turchia sulla gestione dei flussi.

In Italia sono arrivati finora 46.714 migranti, in linea con i numeri dello scorso anno, così come è rimasto pressochè costante il flusso di arrivi dalla Libia. Tuttavia, “la rotta che collega l’Africa del Nord all’Italia è notevolmente più pericolosa”, ha sottolineato Spindler, precisando che “2.119 delle persone morte finora avevano fatto questo viaggio”.