Ikea investirà 200 milioni di euro per rendere i suoi mobili più sostenibili

29 Novembre 2019, di Mariangela Tessa

Il colosso dei mobili IKEA è pronto a spendere 200 milioni di euro per accelerare la sua transizione in quella che definisce un “business positivo per il clima”.

In particolare, gli investimenti in questione serviranno a finanziare programmi “per il rimboschimento e la gestione responsabile delle foreste” e sostenere i circa mille fornitori diretti nel passaggio all’utilizzo di energia rinnovabile. L’investimento fa parte di un più ampio progetto del gruppo svedese, che punta a tagliare le emissioni di gas serra entro il 2030.

“La nostra ambizione è ridurre le emissioni di gas serra in termini assoluti entro il 2030 rispetto all’intera catena del valore di Ikea, aumentando nel contempo il business di Ikea”, ha dichiarato il CEO di Inter Ikea, Torbjörn Lööf.

Un obiettivo ambizioso per il gruppo che, nel suo rapporto sulla sostenibilità per l’anno fiscale 2018, ha affermato che la sua impronta climatica è stata stimata in 26,9 milioni di tonnellate di equivalente di anidride carbonica. Si tratta un dato in aumento del 2,8% rispetto all’anno fiscale 2016, dovuto alla “crescita del business Ikea”.