I genitori di Renzi restano ai domiciliari: Procura respinge istanza di revoca

27 Febbraio 2019, di Alberto Battaglia

I genitori dell’ex premier, Tiziano Renzi e Laura Bovoli, indagati nell’ambito dell’inchiesta sulle cooperative per bancarotta fraudolenta e false fatturazioni, resteranno ai domiciliari. La misura cautelare, che ha avuto ampia risonanza per un supposto accanimento anti-renziano da parte dei magistrati, resterà in essere: la Procura di Firenze, infatti ha dato parere contrario rispetto all’istanza di revoca presentata dai legali della coppia. Gli arresti domiciliari sarebbero una misura giustificata dalla possibile reiterazione dei reati contestati, in quanto Bovoli e Renzi senior sarebbero ancora amministratori di fatto delle due cooperative in oggetto, nonostante le dimissioni.  Lo ha comunicato il Corriere della Sera. Entro quattro giorni, il gip Angela Fantechi prenderà una decisione in merito.