Huawei: sale la tensione, Pechino convoca ambasciatore Usa

10 Dicembre 2018, di Mariangela Tessa

Sale la tensione tra Usa e Cina per l‘arresto di Meng Wanzhou, Cfo di Huawei e figlia del fondatore del colosso della telefonia. Ieri il viceministro degli Esteri cinese Le Yucheng ha convocato l’ambasciatore degli Stati Uniti, Terry Branstad, e ha protestato vigorosamente, come riferisce l’agenzia Xinhua, contro l’arresto e la detenzione.

“Gli Stati Uniti hanno violato in maniera grave i diritti legittimi e gli interessi di cittadini cinesi, la natura della violazione è estremamente negativa”, afferma il viceministro, che chiede immediate misure correttive e il ritiro del mandato di arresto nei confronti di Meng. “La Cina risponderà in base alle azioni” che verranno intraprese “dalla parte americana”.