Guerra in Libia: due attacchi kamikaze a Sirte, otto morti

18 Agosto 2016, di Alberto Battaglia

Due attacchi suicidi inflitti con autobomba sono stati lanciati nella parte occidentale di Sirte, in Libia, contro alcuni soldati facenti capo al governo appoggiato dall’Onu e presieduto da Al Serraj: otto almeno i morti in quello che sembra uno dei disperati tentativi di difendere quello che per molto tempo è stato il quartier generale jihadista in Libia. Nelle ultime 48 sono stati numerosi gli attacchi kamikaze dell’Isis nella città, nove solo martedì.
La resistenza degli uomini dell’autoproclamato Stato Islamico resta in piedi in alcune parti costiere, che sono state oggetto, inoltre, del supporto dell’aviazione americana con 57 bombardamenti.