Guerra dazi: Trump avrebbe voluto raddoppiare tariffe contro la Cina

4 Settembre 2019, di Mariangela Tessa

Dopo essere venuto a conoscenza dei piani di ritorsione della Cina contro Washington, lo scorso agosto il presidente Donald Trump aveva deciso di raddoppiare le tariffe sui beni cinesi. Lo riferisce la CNBC. La decisone sarebbe poi stata accantonata dopo che il segretario al tesoro Steven Mnuchin e il rappresentante commerciale degli Stati Uniti Robert Lighthizer hanno messo in guarda il presidente dalle conseguenze che tale mossa avrebbe avuto sul mercato azionario e sull’economia. Trump alla fine ha optato per un aumento del 5% delle aliquote tariffarie su circa $ 550 miliardi di prodotti cinesi.