Gros-Pietro (Intesa): “Generali non ha nulla di concreto da cui difendersi”

7 Febbraio 2017, di Mariangela Tessa

Allo stato attuale non esiste un’operazione di Intesa Sanpaolo su Generali, ma solo una valutazione. Per questo, il Leone non ha nulla di concreto da cui difendersi. È questo in sintesi quanto ha sostenuto il presidente di Intesa, Gian Maria Gros-Pietro, circa la vicenda Generali, a margine del convegno “Il mondo nel 2017. Opportunità e rischi per le imprese italiane”.

“Non hanno niente da cui difendersi. Se ci sarà – ha aggiunto – una valutazione di opportunità a fare delle combinazioni con le Generali lo faremo sapere e allora poi il mercato potrà giudicare”. 

“Quello che noi abbiamo visto – ha proseguito Gros-Pietro – ed è stato comunicato, è che Generali ha acquistato il 3℅ dei nostri diritti di voto. Non sono gli unici investitori istituzionali che hanno acquistato non solo diritti di voto ma azioni nel nostro capitale”.

“È un capitale – ha aggiunto – liberamente disponibile sul mercato, abbiamo altri gruppi di assicurazione che partecipano al nostro capitale e per noi va bene”.a margine di un convegno a Milano.

Intorno alle 13,3o, il titolo Intesa San Paolo perde lo 0,82% a 2,17 euro mentre Generali sale dello 0,41% a 14,69 euro.