Grillo, Di Battista, Di Maio tutti con Raggi E attaccano Pd e giornali

8 Settembre 2016, di Laura Naka Antonelli

Non solo non si nota alcun imbarazzo all’interno del M5S, ma nelle ultime ore il Movimento continua a puntare sulla strategia dell’unità. Tutti fanno quadrato attorno al sindaco di Roma, Virginia Raggi. Tanto che, in un post pubblicato sul blog di Beppe Grillo e firmato, oltre che dal leader del Movimento, anche dai membri del direttorio Alessandro Di Battista, Luigi Di Maio, Roberto Fico, Carla Ruocco, Carlo Sibilia viene lanciato l’hashtag #SiamoTuttiConVirginia.

“Virginia Raggi è forte del mandato di quasi 800.000 romani e del sostegno e della fiducia piena dell`intero Movimento 5 Stelle. Il sindaco di Roma Virginia Raggi e tutti gli assessori stanno lavorando a testa bassa per restituire ai romani una città pulita, ordinata, funzionante, viva e risolvere i danni lasciati da venti anni di mala politica e di mala gestione da parte dei partiti e di certi dirigenti delle municipalizzate, il Pd e i giornali si occupano solo di colpire la Raggi e il Movimento 5 Stelle a suon di balle”.

Il direttorio M5S accusa Pd e media di:

“retroscena e notizie false sui rapporti dei portavoce del MoVimento 5 Stelle con Virginia Raggi e gli assessori, nel tentativo di screditare l’operato del sindaco e nella speranza (vana) di spaccarci” e sostenendo “che Roma nelle ultime settimane è stata invasa dai rifiuti, quando in realtà i romani da anni hanno sotto gli occhi lo stesso degrado, eccezion fatta per la pulizia che nei primi giorni abbiamo effettuato sul Lungotevere e nella pista ciclabile di Tor Bella Monaca, che ora è di nuovo utilizzata dai bambini del quartiere”.

Ancora:

“I giornalisti continueranno a inventare di sana pianta ‘processi’ e ‘strigliate’ al sindaco, ‘guerre’ e ‘caos’, noi continueremo a stare al fianco di Virginia per sostenerla nella nostra battaglia comune. Non c`è solo la spazzatura da cancellare, ma un intero sistema marcio di poteri forti che continua a proporre soluzioni antieconomiche, pericolose e dannose come gli inceneritori, vedi il ministro dell`Ambiente Galletti, e che ha paura che il MoVimento 5 Stelle spazzi via anche loro. E` solo questione di tempo e Roma e i romani torneranno a respirare aria pulita in tutti i sensi”.