Grant Thornton: imprese meno fiduciose a livello globale ma l’Italia si rialza

29 Luglio 2019, di Alessandra Caparello

L’instabilità dei mercati finanziari e l’incertezza del panorama politico hanno reso le imprese a livello mondiale meno fiduciose nel primo semestre del 2019.  Questo quanto emerge dall’International Business Report (IBR) di Grant Thornton, ricerca effettuata a livello globale sui dirigenti di oltre 2500 imprese del mid-.

Nel dettaglio l’ottimismo da parte delle aziende a livello globale registra un significativo calo, passando da 39% a 32% in merito alle aspettative economiche per i prossimi 12 mesi. Al contempo le attese su fatturato, redditività e occupazione sono scese ai livelli del 2016. L’Italia, comunque, fa meglio della media del pianeta e anche della Ue, nei primi sei mesi dell’anno. Nel dettaglio il 36% delle aziende si dimostra ottimista sulla crescita del mercato nei prossimi 12 mesi e nel prossimo anno il 50% delle imprese tricolore intende aumentare il proprio budget di spesa in R&S, mentre solo il 6% delle aziende intervistate prevede di ridurlo.