Governo studia Pir infrastrutture per rilanciare investimenti pubblici

1 Ottobre 2018, di Mariangela Tessa

Tra le misure al vaglio del governo per la nuova manovra ci sarebbe anche l’introduzione di ‘Pir infrastrutture’, Piani individuali di risparmio che, sulla falsariga dei Pir per le Pmi, consenta “con un costo di 100 milioni per la defiscalizzaione” di raccogliere “15 miliardi dal risparmio privato, quasi un punto di Pil, per dare una spinta importante al piano di investimenti pubblici”.

È quanto ha detto all’agenzia stampa ANSA il viceministro all’Economia Massimo Garavaglia, specificando che il nuovo strumento avrebbe le stesse caratteristiche dei Pir, cioè l’esenzione totale della tassazione sul capital gain.