Governo Gentiloni ottiene fiducia alla Camera, in un’aula semi vuota

13 Dicembre 2016, di Daniele Chicca

Non inizia nel migliore dei modi l’avventura del governo Gentiloni. L’esecutivo che succede al governo Renzi e che nei suoi membri di governo è quasi una fotocopia ha passato il test dell’aula parlamentare con 368 voti a favore e 105 contrari, ma l’aula era semivuota per via delle defezioni – annucniate – di alcuni partiti all’Opposizione (M5S, Lega Nord) e di ALA, il gruppo parlamentare di Denis Verdini e Enrico Zanetti che è stato ignorato nella nomina dei nuovi ministri.

Domani è la volta del voto di fiducia al Senato, dove la votazione si fa più interessante. A Palazzo Madama, infatti, la maggioranza parlamentare di cui dispone il governo Gentiloni per incassare la fiducia è molto più rosicata.