Google imita Facebook: stop pubblicità criptovalute, Bitcoin a picco

14 Marzo 2018, di Mariangela Tessa

Dopo Facebook, anche Google scende in campo contro le criptovalute. Il colosso Internet ha annunciato che a partire da giugno proibirà le pubblicità delle valute digitali sulle proprie piattaforme di inserzioni.

Non solo. Google ha inoltre detto che saranno vietate anche le pubblicità di opzioni binarie (cioè contratti che permettono di scommettere sull’andamento di un certo titolo) e in generale dei prodotti finanziari speculativi o non regolati. La notizia ha schiacciato al ribasso i prezzi del Bitcoin e delle altre criptovalute principali (vedi grafico sotto).