Google non vuole pagare maxi-multa Ue, presentato ricorso

10 Ottobre 2018, di Mariangela Tessa

Google non ci sta a pagare la maxi-multa inflitta dall’Antitrust Ue, la più ingente multa mai inflitta dall’Authority europea, pari a 4,3 miliardi di euro, per abuso di posizione dominante. E cosí ha deciso di presentare ricorso.

Lo ha reso noto il colosso americano. Bruxelles aveva accusato Google di sfruttare indebitamente la popolarità del sistema operativo per gli smartphone, Android, per promuovere l’uso del proprio motore di ricerca ed escludere, in tal modo, le altre aziende concorrenti.