Goldman Sachs, seconda sforbiciata ai posti di lavoro in tre mesi

18 Novembre 2020, di Alberto Battaglia

Goldman Sachs lancerà il suo secondo ciclo di licenziamenti di quest’anno, tagliando altri 400 posti di lavoro con l’obiettivo di ridurre i costi, lo ha affermato una fonte riservata a Financial News.

I tagli ammonterebbero a circa l’1% della forza lavoro della banca. Al terzo trimestre del 2020 la forza lavoro complessiva impiegata dalla grande banca d’affari americana contava 42mila persone.