Gli Usa sanzionano la Russia, per cyber attacchi e influenza su elezioni

15 Aprile 2021, di Alberto Battaglia

Gli Stati Uniti hanno imposto oggi una nuova serie di sanzioni alla Russia in risposta alle presunte interferenze nelle elezioni statunitensi del 2020, alle attività di cyber-hacking, agli atti di forza compiuti nella questione Ucraina “e altri atti maligni”.

Società russe sono finite così nella lista nera Usa, mentre parallelamente sono stati espulsi diplomatici russi e sono stati posti limiti al mercato del debito sovrano russo. Inoltre il presidente Joe Biden ha emesso un ordine esecutivo che autorizza il governo degli Stati Uniti a sanzionare qualsiasi settore dell’economia russa.

L’amministrazione Biden ha precisato che altre sanzioni potrebbero seguire.

Per il Cremlino questa decisione ha alzato pericolosamente la tensioni fra i due Paesi: è stato convocato l’ambasciatore degli Stati Uniti per quello che quella che si preannuncia come conversazione assai difficile.