Giappone pronta a bandire Huawei e Zte dai contratti governativi

7 Dicembre 2018, di Mariangela Tessa

Ancora una brutta notizia per il colosso della telefonia cinese Huawei. Mentre continua a tenere banco sui mercati il caso dell’arresto della direttrice finanziaria, il Giappone ha annunciato di voler bandire Huawei e Zte dall’accesso ai contratti governativi per l’acquisto di sistemi per le telecomunicazioni.

È quanto riporta oggi il quotidiano “Yomiuri”, avvalorando così indiscrezioni circolate nei mesi scorsi, secondo cui Tokyo intende escludere dagli appalti pubblici le aziende fornitrici di servizi It che costituiscono un potenziale rischio di fuga di dati sensibili.