Giappone: accusato di tangenti, ministro Economia annuncia le sue dimissioni

28 Gennaio 2016, di Laura Naka Antonelli

ROMA (WSI) – Dal Giappone arriva la notizia della decisione di Akira Amari, ministro dell’Economia, di rassegnare le dimissioni. E’ stato lo stesso Amari ad annunciarlo, dopo le accuse secondo cui avrebbe ricevuto almeno 12 milioni di yen da una società edilizia.

Amari, personaggio chiave nella politica di stimoli economici lanciata dal premier Shinzo Abe, ha negato le accuse.