Giappone costruisce supercomputer per ricerca nucleare

20 Marzo 2018, di Livia Liberatore

Entro il 2018 il Giappone produrrà un nuovo supercomputer Cray XC50, il più potente al mondo per la ricerca avanzata sulla fusione nucleare. Il supercomputer verrà installato presso il National Institutes for Quantum and Radiological Science (Qst), e oltre allo studio sulla fusione nucleare supporterà anche l’ITER, progetto internazionale sulla fusione che partirà nel 2035 che aprirà la strada ai reattori nucleari “commerciali”. Il supercomputer sarà il più potente della sua categoria ed entrerà anche nella top 30 dei computer più potenti del mondo.