BOJ: incertezze globali e aumento Iva frenano l’economia

24 Gennaio 2020, di Mariangela Tessa

Ancora nubi sull’economia giapponese, penalizzata dalle incertezze globali e dall’aumento delle tasse sui consumi privati. Fattori che hanno penalizzato la spesa in conto capitale e le aspettative di inflazione. È una visione cupa quella che emerge dai verbali dell’ultima riunione della banca centrale giapponese, del 18 e 19 dicembre, e che ha costretto l’istituto guidato da Haruiko Kuroda a continuare con la sua politica accomodante.

Nel meeting di fine 2019, la BoJ ha confermato tassi d’interesse a breve termine invariati a -0,10% ed il target dei bond governativi a 10 anni a zero. La decisione non è stata presa all’unanimità, ma con 7 voti a favore e 2 contrari.