Giappone: bilancia commercial in profondo rosso, a picco export e import

17 Giugno 2020, di Mariangela Tessa

La bilancia commerciale del Giappone chiude in pesante deficit ad aprile. Secondo il Ministero delle Finanze del Giappone (MOF), il saldo commerciale ha registrato un passivo 833,4 miliardi di yen meglio rispetto al deficit da 1,07 trilioni di yen atteso.

Il dato si confronta con il surplus di 5,4 miliardi di yen di marzo, mentre d aprile 2019 il surplus era pari a quasi 59 miliardi. Le stime degli analisti erano per disavanzo di 560 miliardi.

In forte calo le esportazioni, ammontate a 4,18 trilioni di yen, in calo del 28,3% rispetto all’anno precedente, dopo essere scivolate del 21,9% ad aprile. Si tratta del più grande calo dalla crisi finanziaria del 2009, un record risalente ad aprile.
Le importazioni giapponesi a maggio sono scese del 26,2% a 5,02 trilioni di yen. A maggio, il Giappone ha quindi registrato un deficit commerciale di circa 833,4 miliardi di yen.