Giappone: battuta d’arresto per i consumi, migliora surplus corrente

8 Settembre 2020, di Mariangela Tessa

Brusca frenata dei consumi familiari in Giappone. Nel mese di luglio, secondo quanto ha comunicato l’Ufficio statistico nazionale nipponico, su base mensile sono crollati del 6,5% su mese attestandosi a 266.897 yen. Il dato, che si confronta con un +13% del mese precedente, risulta peggiore delle attese degli analisti che erano per un calo del 2,1%.

Su base annuale, si registra invece una contrazione delle spese del 7,6% a fronte del -1,2% evidenziato il mese precedente e del -3,7% atteso.

Nello stesso mese, risale dai minimi di 5 anni il surplus delle partite correnti. Secondo il Ministero delle Finanze giapponese (MOF), l’avanzo delle partite correnti si è attestato a 1.468 miliardi di yen, rispetto ai 168 miliardi del mese precedente ed ai 2.023 miliardi dello stesso mese del 2019. Il dato però è ancora sotto le attese che erano per un surplus di 1.869 miliardi.