Gentiloni: il Mes è “particolarmente vantaggioso” per Paesi come l’Italia

1 Giugno 2020, di Alberto Battaglia

Secondo il commissario Ue agli Affari Economici, Paolo Gentiloni, i prestiti di Sure, Bei e Mes, “sono particolarmente vantaggiosi per Paesi che normalmente hanno un tasso di interesse più alto” quando vanno a raccogliere i soldi sul mercato, come l’Italia. “Un Paese come la Germania se ha bisogno di farsi prestare soldi per la spesa sanitaria”, li trova sui mercati con “tassi di interesse addirittura migliori, rispetto a quelli del Mes, che sono vicini a zero”, ha detto Gentiloni nel corso di un’intervista a Radio 24, “per l’Italia invece fa una certa differenza”.

E sul pacchetto per la ripresa proposto dalla Commissione, che sarà messo al vaglio dei 27 stati membri, Gentiloni ha affermato che “forse ci saranno lievi correzioni, ma non sostanziali” al piano già presentato: “I negoziati saranno difficili e dobbiamo rispettare la legittimità delle diverse posizioni… Ma sono piuttosto fiducioso che la discussione non minerà l’architettura dell’edificio”.