Generali presenta Deep Property per migliorare le assicurazioni sui beni materiali

19 Novembre 2020, di Alessandra Caparello

Si chiama Deep Property  la soluzione all’avanguardia che combina dati satellitari con immagini stradali in un sistema controllato dall’intelligenza artificiale viene messa al servizio delle polizze assicurative sui beni materiali.

Sviluppata grazie alla partnership tra Generali Global Corporate & Commercial (GC&C) e Ticinum Aerospace, spin-off dell’Università di Pavia, specializzata nell’intelligenza artificiale e nell’elaborazione dei dati geospaziali, Deep Property si avvale di un approccio automatizzato per estrapolare le caratteristiche degli edifici che sono rilevanti per la determinazione del rischio, come il numero di piani, l’anno di costruzione o i materiali utilizzati. Manlio Lostuzzi, CEO di Generali Global Corporate & Commercial, ha dichiarato:

“ll processo di sottoscrizione assicurativo ha sempre richiesto una gestione avanzata dei dati, e oggi siamo sul punto di creare una base ancora più scientifica nella gestione delle coperture dei beni materiali dei nostri clienti corporate. Negli ultimi anni GC&C ha investito in maniera decisa nella creazione, nel miglioramento e nell’espansione dei sistemi interni, per rispondere alle mutevoli esigenze di copertura assicurativa. Grazie alla collaborazione con Ticinum Aerospace e alla tecnologia Deep Property, sviluppata congiuntamente, GC&C rafforza ulteriormente la sua capacità di soddisfare le esigenze assicurative dei suoi clienti, garantendo al tempo stesso trasparenza e una gestione più semplice e rapida dei sinistri”.