Generali cambia le regole: negli USA via le commissioni fisse

21 Settembre 2018, di Alessandra Caparello

Generali sbarca a New York con una nuova società di gestione (insieme ad Aperture Investors) e annuncia che applicherà uno schema di commissioni non più fisso, ma variabile in basi ai rendimenti dati ai sottoscrittori. L’annuncio da parte della compagnia assicurativa triestina che può contare su masse per oltre 480 miliardi di euro spinge il mercato del risparmio gestito a chiedere un cambiamento delle politiche sui prezzi.

Chi seguirà ora l’esempio della compagnia guidata dal ceo Philippe Donnet? Si guarda ai concorrenti di Generali come Eurizon e Amundi mentre arriva l’apprezzamento da parte di Mediobanca Securities.

“Questo modello che supera il vecchio meccanismo basato sull’applicazione di elevate commissioni di gestioni a fronte di un rendimento generalmente modesto”.