Garanzia depositi Ue, Juncker: “chi è contrario non ha letto proposta”

16 Febbraio 2016, di Alessandra Caparello

BRUXELLES (WSI) – Difende a spada tratta la sua proposta di una garanzia dei depositi Ue il presidente della Commissione europea Jean Claude Juncker intervenuto a margine dei due giorni di convegno dedicati alla ‘governance’ economica tra i governi e i rappresentanti dei parlamenti nazionali.

“Ci sono paesi importanti, per esempio in Germania c’è chi ritiene che non si tratti di una proposta adeguata, ma non l’hanno letta accuratamente”.

Ci sono delle divergenze tra i capi di stato e di governo sulla creazione di un sistema di garanzia dei depositi bancari – ammette Juncker – ma ci vorranno comunque anni per arrivare a completare il processo sul sistema unico, ossia il 2024.

“Fino ad allora i capi di stato e di governo dovranno mettere le cose a posto a casa loro nei settori bancari”.