Il Garante Ue della Privacy critica la piattaforma Rousseau dei 5S: “Può avere bachi”

26 Febbraio 2019, di Alberto Battaglia

La piattaforma Rousseau, utilizzata dal M5s per le consultazioni con i suoi iscritti, potrebbe, con i suoi “pro e contro” essere “un passo in avanti in chiave di democrazia elettronica” anche se al momento si tratta di “un sistema online che può avere bachi e peraltro maneggia poche migliaia di persone”. Lo ha dichiarato il Garante Ue per la Privacy, Giovanni Buttarelli.  “Lascio il caso ai colleghi dell’autorità nazionale, che hanno valutato e impartito alcune prescrizioni che spero possano valere, in particolare se c’è l’ambizione di una forza politica di usare la democrazia elettronica”, ha aggiunto Buttarelli aggiungendo che “la democrazia elettronica non è soltanto quella di un partito politico”, ma può aprire “opportunità anche per i comuni e le regioni per le consultazioni pubbliche”.