GAM lancia la prima strategia ESG sui mercati obbligazionari emergenti in valuta locale

8 Febbraio 2021, di Alessandra Caparello

GAM Investments annuncia oggi il lancio della prima di una nuova gamma di Strategie ESG che GAM intende lanciare nel 2021. La nuova strategia, il cui distintivo approccio “high conviction” agli investimenti sviluppato in 20 anni di esperienza, sarà gestita dal team di GAM altamente specializzato nel debito dei mercati emergenti e potrà contare sulle competenze di Paul McNamara. La strategia si propone di generare rendimenti nel lungo termine prendendo decisioni di investimento che tengano conto anche dell’impatto che possono avere sulla società e sull’ambiente.

L’approccio abbina agli investimenti in i titoli di Stato con i migliori punteggi ambientali, sociali e di governance (ESG), sulla base dell’indice JP Morgan ESG GBI-EM GD, il processo di investimento proprietario del team che incorpora fattori ESG per l’allocazione attiva all’interno dei parametri dell’indice. L’indice JP Morgan ESG GBI-EM GD è basato sulla ricerca di Sustainalytics e RepRisk, consentendo agli investitori di combinare i vantaggi offerti dalla gestione attiva applicata a un benchmark ESG.

La strategia ha in genere un’esposizione attiva in 15-25 mercati emergenti e di frontiera, che si concentra su circa 10 mercati core molto liquidi e 100-150 obbligazioni e contratti a termine in valuta.