G20: migranti, Stati condividano oneri

16 Novembre 2015, di Alessandra Caparello

ANTALYA (WSI) – La crisi migratoria è un onere che deve essere diviso tra tutti gli Stati. “Un problema globale con conseguenze enormi dal punto di vista umanitario, politico, sociale ed economico”. A renderlo noto i leader del G20 riuniti ad Antalya, nella bozza del comunicato finale.

C’è bisogno di una risposta complessiva per gestire la crisi così’ come le sue conseguenze di lungo termine. I leader del G20 si impegnano ad aumentare gli sforzi per dare protezione e aiuto e per trovare soluzioni durevoli per il numero senza precedenti di rifugiati e di sfollati in diverse parti del mondo (…) Chiediamo agli Stati di contribuire alla gestione di questa crisi e di condividerne gli oneri associati anche attraverso il ricollocamento dei rifugiati. In questo quadro, il vertice sottolinea l’importanza delle soluzioni politiche ai conflitti e di una maggiore cooperazione per lo sviluppo”.