Funerali delle vittime di Amatrice: dopo proteste non saranno a Rieti, ma in paese

29 Agosto 2016, di Alberto Battaglia

I funerali delle vittime del terremoto che ha distrutto Amatrice non si terranno più a Rieti, come deciso in un primo momento, ma in paese: la popolazione e il sindaco Sergio Pirozzi si sono espressi con grande contrarietà alla decisione con una protesta che verso le 15 ha interessato il nuovo centro operativo del Comune. Lo stesso Pirozzi ha raccontato al premier Matteo Renzi quanto fosse impopolare la scelta della cerimonia di Stato all’aeroporto Ciuffelli di Rieti. Le esequie, dunque, verranno celebrate ad Amatrice domani alle 18 nell’area dell’istituto Don Minozzi, che in questi giorni è divenuto obitorio. Il ritorno di 78 salme ad Amtrice avverrà a breve.