Francia sospende vendita integratore vitamina D dopo morte neonato

4 Gennaio 2017, di Mariangela Tessa

La Francia ha deciso di sospendere le vendite di un integratore di vitamina D a seguito della morte, a dicembre, di un neonato di 10 giorni a cui e’ stato somministrato il preparato. Lo ha detto il ministro della Salute Marisol Touraine, spiegando che la decisione è stata presa dall’agenzia Ansm, che vigila sulla sicurezza dei farmaci, per motivi precauzionali. L’ANSM aveva già avvertito dei rischi di una scorretta somministrazione dell’integratore dopo casi di malori specialmente tra prematuri e neonati sotto il mese di età.