Francia: Pil in calo, tagliate le stime di crescita

8 Dicembre 2015, di Alessandra Caparello

PARIGI (WSI) – La Banca centrale di Francia ha tagliato le stime di crescite dell’economia del paese, u calo dovuto ai recenti  attacchi terroristici del 13 novembre scorso.

In particolare la Banque de France ha rivisto al ribasso per il quarto trimestre le sue previsioni, indicando per il 2015 una crescita del PIL dello 0,3% su base annua, che se si confronta con il +0,4% precedentemente stimato, è in diminuzione. A novembre l’indice relativo ai servizi è sceso a 96 da 97 del mese precedente. In calo anche la fiducia nel settore industriale che da 99 è scesa a 98.