Francia, Hollande ritira proposta di revoca della cittadinanza ai jihadisti

31 Marzo 2016, di Alessandra Caparello

PARIGI (WSI) – La Francia ci ripensa e non toglierà la nazionalità ai terroristi, neanche se condannati in via definitiva. La proposta di revoca della cittadinanza agli jihadisti era stata avanzata dal presidente Francois Hollande che ieri, dopo il Consiglio dei ministri ha annunciato di voler chiudere il dibattito costituzionale durato 4 mesi.

“Non sono riuscito a ottenere un consenso unanime sulla proposta di revoca della cittadinanza. Mi rendo conto oggi dopo 4 mesi che l’Assemblea nazionale e il Senato non hanno trovato un accordo e che un compromesso sulla decadenza sembra essere lontano dalle attese. Constato anche che una parte dell’opposizione è contraria a ogni revisione costituzionale e che riguardi lo stato d’urgenza o l’indipendenza della magistratura (…) è il momento che la Francia resti unita di fronte all’emergenza nazionale. Dobbiamo fare di tutto in queste circostanze per evitare le divisioni”.